< Demons with Tea-spoon;

Home

Archive

Ask/Tell

On the other hand, what I like my music to do to me is awaken the ghosts inside of me. Not the demons, you understand, but the ghosts.

David Bowie
nihantemiz:

Fuad: He was a real poet. He was young, fell in love with a woman and married her. A few years later, while he was fighting in some war, he heard his wife had contracted smallpox and had been disfigured. So Al-Giumeili said, “My eyes hurt.” And then: “I’ve gone blind.” When his wife died, 12 years later, he opened his eyes again.Attilio de Giovanni: So as not to upset his wife, he pretended to be blind for 12 years?Fuad: Every person is a chasm. It makes you dizzy to look down.
*The tiger and the snow.

nihantemiz:

Fuad: He was a real poet. He was young, fell in love with a woman and married her. A few years later, while he was fighting in some war, he heard his wife had contracted smallpox and had been disfigured. So Al-Giumeili said, “My eyes hurt.” And then: “I’ve gone blind.” When his wife died, 12 years later, he opened his eyes again.

Attilio de Giovanni: So as not to upset his wife, he pretended to be blind for 12 years?

Fuad: Every person is a chasm. It makes you dizzy to look down.

*The tiger and the snow.


44 notes | Reblog
4 days ago

"C’è qualcosa di più assurdo dell’amore? Se lo godiamo fino all’ultimo, subito ce ne stanchiamo, disgustiamo; se lo teniamo alto per ricordarlo senza rimorsi, un giorno rimpiangeremo la nostra sciocchezza e viltà di non aver osato."

Cesare Pavese


7 notes | Reblog
5 days ago

#fedetiuccido

Non taggo nessuno sono asociale, o piuttosto non mi va.

Ringrazio quella gran gnocca della mia amica e rispondo.

1) Se dovessi scegliere un racconto, no non libro, non poesia, proprio racconto, quelle cose brevi insomma, che ti rappresenti che cosa sceglieresti? Perché? (io l’avventura di un viaggiatore contenuto ne “gli amori difficili” di Calvino, si nve ne frega niente però volevo rispondere anche io)

Intanto sì, nme frega niente che scegli calvino. 
Io scelgo Julio Cortàzar, Tanto amore per Glenda.
La proza tipica del realismo magico, che alterna mondo interiore e mondo esteriore mi ipnotizza.

Cortàzar, il maestro della retorica moderna (per me), riesce con un racconto di poche pagine a suscitare angoscia, e spunti di pensiero su tempi troppo vasti e dispersivi, religione, egoismo, ambienti settari, passioni.


2)Se un giorno ti svegliassi e avessi la possibilità di incontrare te stessa a 14 anni che cosa le diresti? Che consigli le daresti? 

Come diamine te ne esci santo iddio?

Le direi di tirare su la testa prima dei 18 anni, guardarsi allo specchio e piacersi e basta. Gli errori sono errori.


3)C’è una città PICCOLA (sottolineo questo dettaglio) in cui vi piacerebbe vivere? 
Dannazione lo sai. Comunque vivrei al mare, mi piace così tanto il mare, l’odore, il sale, il sole.
Sì vivrei al mare.

4)Hai/faresti un tatuaggio? Che significato ha/avrebbe? Se sei contraria, perché lo sei? (sono tipo 10 domande in una ma ok.)
Infatti ao, che è un interrogatorio?
Sì volevo farmi un tatuaggio, Sì mi piaceva l’idea di avere una scritta addosso.
Da un po’ la penso diversamente, credo che ci siano molti modi per ricordare qualcosa senza la necessità di stamparsela addosso.

5) Se dovessi descrivere l’outfit perfetto cosa sceglieresti? Allegare foto, video, capi, marchi e prezzi (ecco la fashion blogger sopita in me che si sveglia)
TE GONFIO. Non mi va di mettere foto.
Comunque mi piace vestire in base all’umore, un po’ vintage un po’ moderno, un po’ colorato, un po’ cupo, mi piace l’eleganza non ostentata.

Un bel paio di tacchi ci sta sempre bene.

6) Qual’è il tuo rapporto con caffè? Piacere, necessità? Ribrezzo? Che caffè bevi? E lo zucchero? Io lo prendo amaro.

Caffeinomane convinta. lo trovo uno di quei piaceri piccoli ma necessari che rendono una giornata leggermente migliore. Probabilmente è un rapporto di sana dipendenza, il mio caffè, la sigaretta.


7) Se per un giorno potessi essere il super io di qualcuno a tua scelta, che cosa gli impediresti di fare? (non so neanche io che domanda è, interpretate!) 

Interessante! Dunque sì probabilmente gli impedirei di non lasciarsi andare. 
O meglio mi annullerei permettendoti, ops permettendo alla persona in questione di non avere freni imposti da me stessa. Gli impedirei di non vivere.

tryingtoswitchoffthestars



465 notes | Reblog
3 weeks ago

"Se devo vivere senza di te, che sia duro e cruento,
la minestra fredda, le scarpe rotte, o che a metà dell’opulenza
si alzi il secco ramo della tosse, che latra
il tuo nome deformato, le vocali di spuma, e nelle dita
mi si incollino le lenzuola, e niente mi dia pace.
Non imparerò per questo a meglio amarti,
però sloggiato dalla felicità
saprò quanta me ne davi a volte soltanto standomi nei pressi.
Questo voglio capirlo, ma mi inganno:
sarà necessaria la brina dell’architrave
perché colui che si ripari sotto il portale comprenda
la luce della sala da pranzo, le tovaglie di latte, e l’aroma
dl pane che passa la sua mano bruna per la fessura.
Tanto lontano ormai da te
come un occhio dall’altro,
da questa avversità che assumo nascerà adesso
lo sguardo che alla fine ti meriti."

-Julio Cortàzar

3 notes | Reblog
3 weeks ago
pinkfled:

Oasis’ debut album, Definitely Maybe, was released 20 years ago, on August 30, 1994. 

pinkfled:

Oasis’ debut album, Definitely Maybe, was released 20 years ago, on August 30, 1994. 


1,182 notes | Reblog
3 weeks ago
Solo io so chi sei..

Solo io so chi sei..


Potremmo essere in giro a passeggiare in una città qualunque, col caldo, mano nella mano e io dovrei accorgermi del tuo sorriso triste e allora darti un bacio o prenderti il viso e farti fare una smorfia che mimi la gioia. Sorrideresti e il mio desiderio di felicità per te sarebbe compiuto.
La verità è che i tuoi sorrisi tristi a me piacciono, perché a te stanno bene, perché li sai trattare, li sai adoperare e mettere in fila senza che rompano le righe. Se lo facessi io sarei penoso.
Questo è il punto: faccio pensieri e desidero cose nuove. Non importa cosa so. Per la prima volta, non importa.
Non so da dove vengono o come si chiamino e non potrei spiegarle a nessuno eccetto te, con un po’ di tempo, con un po’ di pause, con quei silenzi che non saprei riempire, all’inizio.
Ma potrei imparare.


4 notes | Reblog
3 weeks ago
After all this time?ALWAYS. 

After all this time?
ALWAYS. 


"The essence of optimism is that it takes no account of the present, but it is a source of inspiration, of vitality and hope where others have resigned; it enables a man to hold his head high, to claim the future for himself and not to abandon it to his enemy."Dietrich Bonhoeffer 

"The essence of optimism is that it takes no account of the present, but it is a source of inspiration, of vitality and hope where others have resigned; it enables a man to hold his head high, to claim the future for himself and not to abandon it to his enemy."
Dietrich Bonhoeffer 


14 notes | Reblog
2 years ago
1 2 3 4 »

theme by heartgrenade | powered by tumblr